come nascono le opere ispirate alle barche a vela

Ecco cos’è per me il mare e l’emozione che conservo delle regate veliche fino a trasformare il ricordo in opere d’arte…

Ah il mare!!!
Capita anche a voi di chiudere gli occhi e annusare l’aria per ricordare il profumo del mare?
Il mare, …il mare!, io lo adoro.

Mi piace soprattutto d’inverno, anche nei giorni di burrasca quando è più intenso il suo odore. Mi piace anche perché non ci sono distrazioni e posso sentirlo più mio, con meno persone attorno.
E anche a voi capita di guardare l’orizzonte e chiedervi dove va quella barca?
A me piace ancora di più passeggiare per il porto, dove ci sono tante barche e la mia fantasia corre veloce tra i loro nomi strani e le vernici vissute o le cromature tirate lucide. Ah, le barche!

Ma quando sono in città, e il mare è lontano, a volte, mi basta anche solo un piccolo dettaglio per cambiare la giornata e “portarmi” al mare. Ecco cosa hanno fatto quegli strappi di poster pubblicitari che si muovono al vento in una giornata grigia… mi ricordano tanto le vele, i loro colori, il movimento.

…e ora dipingo: i materiali, i gesti, i colori mi fanno sentire il rumore delle onde infrangersi, il profumo della salsedine, l’aria celeste sul viso e la sabbia sotto i piedi e…il senso di Libertà che solo l’arte e il mare regalano!