Rosella Barbiero

Appassionata di pittura, e fin da subito, di tutto cio’ che riguarda la percezione del colore, resta fortemente colpita dalla luce che modella i dipinti leonardeschi, per poi interessarsi alle opere dei Maestri dell’Impressionismo; approda quindi al colore come elemento fondamentale.
Ha conseguito il diploma presso l’itis di Setificio di Como; successivamente ha collaborato con diversi studi di disegno, creando carte da parato, arredamento e abbigliamento.
Nel contempo ha frequentato alcuni corsi di decorazione, trompe l’oeil e pittura, anche se la sua vera formazione è a bottega. E’ giovane ma sa il fatto suo e cerca nella materia pittorica lo stato d’animo, l’emozione che sta vivendo con gesto dinamico, nervoso, che poi si placa in una macchia di colore florescente o dorata che catalizza l’attenzione di chi guarda. La tavolozza predominante è scura, ma s’illumina di bianco e di grigi perla che si rincorrono in percorsi imprevedibili. Animate da una continua ricerca, le opere di Ester Negretti risultano da un equilibrio dinamico fra tradizione e innovazione; sono apprezzate per la capacità di unire bellezza e maestria tecnica alle sollecitazioni intellettuali; derivano da due mondi, figurativo e astratto, appartenenti entrambi alla formazione e all’esperienza dell’artista comasca. Una sorta di sovrano equilibrio aleggia nelle opere e il linguaggio tende a iscrivere sulla tela il dettato dell’emozione.

Sarà interessante seguirla nel tempo per chiederle se ha trovato risposte alle domande che cerca oppure nuove domande seguiranno aumentando la tensione che le sue opere esprimono.
di Rosella Barbiero

per mostra personale “Question of Love” – Tradate febbraio 2008