la solitudine delle orme

L’idea di questa mostra nasce da una conversazione tra Ester Negretti e Pino Bonanno.

 La sensibilità di Bonanno lo porta a cogliere nel profondo le opere del ciclo “2019 e oltre”.

Negretti rimane sbalordita “in quanto piu’ cerco di nascondermi dietro i miei quadri quanto piu’ loro dicono la verita’ su me stessa… è una cosa che mi mette ansia, come mettermi a nudo davanti una folla. Le mie opere astratte le ho intitolate 2019 perchè ho la sensazione che sono avanti rispetto i nostri tempi e soprattutto non sono culturalmente gratuite.”

P.B.: E’ il destino della creazione, del “se stessi” per tutti gli altri, del “sé” e gli “altrove”. Nell’accezione della rivelazione creativa la “solitudine” contiene tutte le idee e riflessioni compresse, non per fuggire da qualcosa, ma per vivere intensamente nella propria coscienza:l’accumulo di un’identità che non ammette mediazioni, compromessi o coinvolgimenti per facili consensi. Così mi appare, e tanto altro ancora, la “lettura” delle Sue opere “2019 e oltre” (intuizione intelligente!).

Durata della manifestazione: 13 – 26 Giugno 2009

Curatore dell’evento: Pino Bonanno

Orario: da Lunedi a Domenica: 10/13 – 16/19

Segreteria Organizzativa: ART FARM GAIA – e-mail:info@artfarmgaia.it – tel.+39.075.8785351