Perché

Dipingo perchè da bambina intuivo che c’era un modo piu’ profondo di stare al mondo e lo sentivo dentro di me: non avevo mai visto il mare ma lo sguardo vedeva l’orizzonte e la tensione andava oltre e diveniva immanente e indagine introspettiva.
In quegli anni potevo solo immaginare che nel mondo esisteva la “Cena di Emmaus”, “Amore e Psiche”, una “Bauhaus”, la “Guernica”, “L’abbraccio” di Klimt, Afro, un Burri ancora vivente, un “Monte Rosa alla sera”…. ma l’elettricità nell’aria era pura e l’avvertivo come energia a livello epidermico che si espandeva su di me e penetrava a livello molecolare.<br>Il mio primo amore fu Leonardo da Vinci; avevo 18 anni ed ebbi la fortuna di vedere il Louvre: mio primo museo. Cercavo come un’assetato la Vergine delle rocce per bere quelle placide acque e trovatami d’innanzi scoppia in lacrime. Ecco allora quell’acqua tanto voluta desiderata e cercata sgorgare dai miei occhi, uscire da dentro me, solcare le mie labbra ed in fine dissetarmi.

vergine rocce483x309

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *