CONSAPEVOLEZZA

L’opera d’arte, bella o brutta che sia,ha un’anima che il pubblico percepisce.
Io dipingo perché è un’urgenza dettata dal mio Dna, sento l’urgenza di dire qualcosa che non sempre è chiaro e non vuole essere convincente, ma perlomeno è sincero.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *