CIO’ CHE IL MARE RIPORTA2

In occasione delle attività promosse  a  Palazzo Ducale di MEDITERRANEA voci  fra  le sponde artelier  propone  all’interno dello spazio  espositivo nel  Cortile Maggiore di  Palazzo Ducale

Ciò  che  il  mare riporta2 Arte dal Mare e tutela ambientale
a  cura  di  Elena Boschieri  ed  Elisabetta Lodoli e parte  del  ciclo di dumping art  dalla discarica al riciclo / arte e tutela dell’ambiente. 

Il  progetto in collaborazione con  AMIU e IREN e  si avvale del  patrocinio  del  Comune di Genova, della Provincia  e  della Regione  e degli Amici dell’Acquario.

CIO’ CHE IL MARE RIPORTA  sono i  reperti e  materiali portati dalle onde del mare e lasciati sulle spiagge e riusati per la realizzazione delle opere, ma non solo, sono le voci, i suoni, la memoria  e tutto quello  che rimanda ad una comune radice  che  interagisce,  comunica   e  attraverso il nostro mare  si apre alla scoperta  e  all’unione  con  altri mari.

Il Mediterraneo diventa uno  stimolo per mostrare e approfondire le diverse antichissime culture che su questo mare si affacciano ed intrecciare rapporti costruttivi fra artisti  e culture, che  vivono  il  mare e  che vogliono mantenerne integra la sua antica bellezza.  

L’intento è stabilire relazioni  tra i popoli legate alla tutela dell’ambiente comune ed esprimerle attraverso un fare artistico che si avvale del riciclo e del recupero , non solo come mezzo espressivo, ma come ricerca e approfondimento del proprio vissuto in un ottica di recupero, costruzione, protezione, e salvezza…

“Noi possiamo scegliere e questa scelta sarà determinante  per la nostra vita, per  dare un senso a ciò  che ci sta intorno. Sacchetti di plastica che vengono trasformati in opere armoniche, pezzi di ferro assemblati,  un  crogiuolo  di emozioni  che  diventano figure sinuose, tronchi d’albero che  prendono vita creando un  non luogo, uno spazio unico, che  solo noi riusciamo a comprendere.
Il mondo interiore  di  una  generazione  che  sente  vicina   la  catastrofe  e vuole  entrare  in  una dimensione salvifica.” Paola Boschieri 

All’interno di questa seconda esposizione  gli artisti: Ester Negretti, Monique Dupong,  Lufer, Monica Miceli  e  Gianni Lodi ripensano agli scarti elaborati  e rilasciati dal mare, per trasformare questa materia inerte e dannosa in un simbolo di bellezza ed impegno attivo verso l’ambiente, segnale di allarme in difesa dei pesci e  dei mammiferi marini, che  sono  le maggiori vittime  del cattivo trattamento degli scarti di plastica e dei rifiuti che inquinano le spiagge e i mari  e richiesta  ai visitatori di maggior sensibilità  ed  attenzione per  ricercare  stili di vita più sostenibili.

Le sedi saranno quelle dello spazio espositivo  di  artelier nel cortile maggiore di Palazzo Ducale con possibili altri futuri percorsi e collegamenti.                         

La  mostra rimarrà   aperta  dal 20 aprile  al  30 giugno 2011  orario di apertura:  14.30/18.30  sabato  e altri orari su  appuntamento  chiuso domenica  e festività.

Artelier
Palazzo Ducale 
 Cortile  Maggiore  piazza Matteotti 32r 16123  GE 
telefono: 0105451391  Elisabetta Lodoli 3479028871
Elena Boschieri 3388602494
 
Opera: “Ci vorrebbe il mare che accarezza i piedi”, 100×100, anno 2009