Femminilità

…sono opere che ti graffiano e tagliano per poi accoglierti. Ti ascoltano e ti capiscono, non chiedono di essere capite.

E’ questo abbraccio astratto che rivela la femminilità di Ester.

E’ un ascolto che va oltre l’apparenza della “dura” materia che compone l’opera.

I vari elementi sono stati ricollocati, dopo essere morti e risorti, in schemi geometrici che invitano lo sguardo al dialogo.

Tratto dal dialogo con Isa Traversi
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *